REVOCA ASSEGNO MANTENIMENTO MOGLIE​

In questo articolo parliamo della revoca dell’assegno di mantenimento moglie. In alcuni casi infatti, si può presentare l’esigenza di modificare le condizioni di separazione o divorzio.  Tale modifica delle condizioni può avvenire sia in caso di separazione/divorzio giudiziale sia nel caso di separazione/divorzio consensuale.

Una di queste modifiche può proprio riguardare l’entità dell’Assegno di mantenimento moglie  riconosciuto.

Cerchi un Avvocato esperto
 in Separazioni e Divorzi?

Revoca o revisione dell’assegno di mantenimento

La revoca o la revisione del mantenimento possono avvenire su accordo dei coniugi o, in caso di disaccordo, all’esito di procedura giudiziale, allorché ricorrano giustificati motivi sopravvenuti.

Per motivi sopravvenuti si intende la presenza di fatti nuovi e successivi rispetto al provvedimento che ha attribuito l’assegno di mantenimento o divorzile.

Ad esempio, la ex moglie beneficiaria dell’assegno trova un posto di lavoro, oppure eredita un cospicuo patrimonio che le garantisce la disponibilità di una rendita in grado di assicurarle l’autonomia economica che prima non aveva. Leggi l’articolo Assegno di mantenimento moglie disoccupata.

In questo, come in altri casi in cui il beneficiario dell’assegno vede incrementare il proprio patrimonio, colui il quale era obbligato a versare il mantenimento, può chiederne la revisione o la revoca per giustificati motivi sopravvenuti.

La tua ex moglie ha trovato lavoro e vuoi chiedere la revoca 
dell’Assegno di mantenimento?

Revisione assegno di mantenimento

La revisione dell’assegno di mantenimento può intervenire anche a seguito dell’inizio di una convivenza (con un altro partner).

L’obbligato (che potrebbe essere l’ex marito) , ad esempio, a seguito delle creazione di un nuovo nucleo familiare, potrebbe avere altri figli e dunque, avendo maggiori spese, potrebbe chiedere la riduzione dell’assegno versato all’ex coniuge

Hai una nuova famiglia e vuoi chiedere
una revisione dell’Assegno di mantenimento?

Revoca assegno di mantenimento

La revoca dell’assegno, invece, potrebbe essere chiesta se fosse la beneficiaria (che potrebbe essere la ex moglie), ad iniziare una convivenza con conseguente creazione di un nuovo nucleo familiare.

La tua ex moglie ha una nuova famiglia
e vuoi chiedere la revoca dell’Assegno di mantenimento?

Peggioramento condizioni economiche ex coniuge obbligato

Non va trascurato poi, un elemento che sempre più spesso determina la revoca o quantomeno la revisione dell’assegno.

Stiamo parlando del peggioramento delle condizioni economiche dell’ex coniuge obbligato.

Se quest’ultimo, ad esempio, per motivi di salute si vede diminuire o addirittura perdere la capacità lavorativa, certamente potrebbe chiedere una modifica delle decisioni prese in precedenza dal giudice.

Lo stesso dicasi per la perdita improvvisa del lavoro (si pensi a quanto accaduto a causa del Covid-19).

Hai perso il lavoro, hai una situazione economica difficile 
e vuoi chiedere una revoca dell’assegno di mantenimento?

Conclusioni

Oggi abbiamo parlato della Revoca dell’Assegno di mantenimento. Ricordati che, anche se hai il diritto di chiedere la Revoca, non puoi arbitrariamente sospendere l’erogazione dell’assegno in assenza di una precedente decisione giudiziale, perché ciò comporterebbe l’integrazione del reato di violazione degli obblighi di assistenza familiare.  

Prima di prendere qualsiasi decisione in merito, è sempre opportuno rivolgersi ad un Avvocato in grado di decidere con te, la strategia migliore per la tutela dei tuoi diritti.

Cerchi un Avvocato esperto
in Separazioni e Divorzi?

Hai Bisogno del mio Aiuto?

Se Hai Dubbi non Esitare a Contattarmi